Bernini e Borromini: protagonisti del Barocco



APPUNTAMENTO : Chiesa di S. Maria della Vittoria, via XX Settembre, 17

DATA : 03-11-2018 - ORE : 11:00

CONTRIBUTO : VISITA 9,00 €
TESSERA 2018: 5,00 €

DESCRIZIONE : Questo Sabato ci attende una stimolante passeggiata volta a mettere a confronto i due protagonisti del Barocco, attorno ai quali sono sorte tante leggende.
Visiteremo la Chiesa di Santa Maria della Vittoria che ospita al suo interno una delle opere più note e controverse del Bernini: l’Estasi di Santa Teresa. Da lì cammineremo lungo Via XX Settembre per giungere al quadrivio delle Quattro Fontane e ammirare la dinamica Chiesa di San Carlo, opera di Borromini. Analizzeremo, poi, la struttura di Palazzo Barberini che vide la collaborazione dei due presunti rivali per giungere alla Fontana del Tritone e alla Fontana delle Api. Infine, ci dirigeremo verso la Chiesa di Sant'Andrea delle Fratte dove, ancora una volta, Borromini non restò immune dalla presenza del suo "rivale", del quale sono esposti due bellissimi di angeli destinati in origine a Ponte Sant’Angelo.







Poeti e artisti del Cimitero Acattolico



APPUNTAMENTO : Via Caio Cestio, 6

DATA : 11-11-2018 - ORE : 11:00

CONTRIBUTO : VISITA 9,00 €
TESSERA 2018: 5,00 €

DESCRIZIONE : Nato per la sepoltura dei non cattolici, che non potevano essere seppelliti nelle chiese cattoliche né in terre consacrate, lo storico cimitero di Testaccio oggi ospita le tombe di numerosi artisti, poeti, scrittori e diplomatici di diversa origine ed età, accomunati dal fatto di essere vissuti a Roma per un periodo più o meno lungo.
Passeggiando sotto l’ombra di cipressi, pini e allori potrete ammirare la tomba dello scultore norvegese Hendrik Andersen, di Gregory Corso, dei poeti inglesi John Keats e Percy Bysshe Shelley, di Carlo Emilio Gadda, di Antonio Gramsci e di tanti altri, cullati dalle loro stesse parole...







Santa Maria in Trastevere dopo il restauro



APPUNTAMENTO : Piazza di Santa Maria in Trastevere

DATA : 17-11-2018 - ORE : 15:00

CONTRIBUTO : VISITA 9,00 €
TESSERA 2018: 5,00 €

DESCRIZIONE : La visita presso Santa Maria in Trastevere verterà sulle origini della chiesa e si concentrerà sull’apparato figurativo dell’edificio, la cui facciata è stata recentemente restaurata.
Ricostruiremo insieme le vicende esecutive soffermandoci sui contenuti dello splendente mosaico absidale.
Durante l’incontro affronteremo anche il tema dell’icona della "Madonna della Clemenza" della cappella Altemps, un’immagine molto antica della Vergine considerata Acheropita, ovvero un’immagine non fatta da mani umane. Avvolta in un alone di mistero è anche l’identità del pontefice che viene effigiato sull’antica tavola...







Passeggiata all'Isola Tiberina



APPUNTAMENTO : Isola Tiberina

DATA : 09-12-2018 - ORE : 11:00

CONTRIBUTO : VISITA 9,00 €
TESSERA 2018: 5,00 €

DESCRIZIONE : Durante la passeggiata intorno all’Isola Tiberina sveleremo l’origine e il mito di questo splendido sperone, anticamente adibito all’accoglienza dei malati. Il privilegiato punto di vista che offrirà questo incontro, ci consentirà anche di parlare dell’origine dei muraglioni, di alcune leggende che trovano fondamento nell’esistenza del fiume Tevere e della Chiesa di San Bartolomeo all’Isola dove si conserva la palla di cannone incastonatasi nella struttura architettonica della chiesa durante i tumulti ottocenteschi.







Scala Santa e Cappella del Sancta Sanctorum



APPUNTAMENTO : Piazza di S. Giovanni in Laterano 14

DATA : 29-12-2018 - ORE : 15:00

CONTRIBUTO : VISITA 9,00 €
TESSERA 2018: 5,00 €

DESCRIZIONE : Questo Sabato visiteremo insieme il complesso della Scala Santa e dell'antica Cappella papale nota come “Sancta Sanctorum”. Conosceremo, così, la storia del sito dove si trovava la primitiva residenza papale e la sua particolare ubicazione vicino la Basilica di San Giovanni in Laterano.
Dopo aver salito la Scala Santa, quella che Gesù salì più volte il giorno della sua condanna a morte, e averne ammirato gli affreschi laterali, giungeremo presso il Sancta Sanctorum il cui nome (le cose sante tra le sante) si deve al fatto che in essa sono conservate importanti reliquie, prima tra tutte la nota immagine di Cristo “Acheropita” (non dipinta da mano d'uomo).
Ma la cappella è famosa anche per i suoi preziosissimi affreschi medievali rivenuti in seguito al restauro del 1994 e considerati una delle più grandi scoperte artistiche del Novecento.